CON GINO IN RUSSIA, TURCHIA, TUNISIA E MAROCCO



Gino ed amici che viaggiano in camper

Tour in Tunisia
dal 29 Settembre al 24 Ottobre 2021

Il sogno nel cassetto di tanti camperisti, fare un tour in questo meraviglioso paese dove offre tutto quello che può desiderare il camperista. Un Tour adatto a tutte le persone di qualsiasi età, ed a tutti i camper, in buono stato. Troverete paesaggi incantevoli, un crocevia di civiltà diverse che hanno lasciato tracce e testimonianze indelebili, un paese ricco di storia, terra di scenari meravigliosi ed affascinanti. La Tunisia offre paesaggi naturali, una meta dove si conosce veramente l'ospitalità di questo popolo e la tanta bellezza. Si spazia dal mare alla montagna, dal deserto ai villaggi nomadi, si visitano mercati di profumi esotici e di spezie, visiteremo siti protetti dall'UNESCO, Bazar, Musei ed anfiteatri romani e tanti luoghi storici.




PROGRAMMA:
(i Km da percorrere in Tunisia saranno circa 2300)

1° Giorno Mercoledì 29 Settembre
Appuntamento al porto di Civitavecchia con i partecipanti. Presentarsi al porto TRE ore prima della partenza per il check-in. 
Sistemazione in cabina con servizio vista mare. Partenza ore 19:00.
Notte viaggio in navigazione.

2° Giorno Giovedì 30 Settembre Dal porto della Goulette a Bori- Cedria Tunisi km 30
Ore 14:00 arrivo a Tunisi porto la Goulette, espletate le formalità doganali si parte per il pernottamento in campeggio Borj Cedria Tunisi.

3° Giorno Venerdì 1 Ottobre Borj Cedra Bizerte Km 120
Inizio Tour della Tunisia prima della partenza un Briefing con le guide ci illustreranno il viaggio e Tour. Giorno dedicato alla visita Ghar El Melh anticamente noto come Porto Farina è nota per essere stata nei secoli rifugio di corsari barbareschi . Si visita la fortezza Ottomana ed il vecchio porto turco come i tre forti, si visita l'arsenale chiamato dagli abitanti El Kishla, gioca un ruolo importante nella regione sin dall' epoca Punica come mercato commerciale ed area militare.
(NB: durante la visita al porto è possibile acquistare pesce fresco e farlo cucinare in un ristorante).
Pernottamento in Campeggio ( acqua, corrente elettrica e scarico).

4° Giorno Sabato 2 Ottobre inizio del Tour da Bizerta - Tabarka Km 130
In mattinata partenza destinazione Tabarka, la città del corallo. Un viaggio alla scoperta del nord-ovest della Tunisia, con i suoi paesaggi sontuosi, i paesaggi mozzafiato e la magnificenza naturale. Pernotto in parcheggio sorvegliato a Tabarka (Elettricità: Si – Acqua: Si – Scarico: Si).

5° Giorno Domenica 3 Ottobre Tabarka.
La mattinata sarà dedicata alla visita della città di Tabarka famosa fin dall'antichità. Fu la necessità di uno scalo per il grande commercio Fenicio a fondare il sito di Tabarka. Sotto il dominio romano conobbe la sua crescita attraverso l'esportazione di prodotti in marmo, sughero, cereali, olio d'oliva e minerarie. Nel XVI secolo, Carlo V° fece dono della città ai Genovesi che vi costruirono a difesa una fortezza e ne svilupparono la pesca ed il commercio del corallo. Pomeriggio in libertà.
Pernotto in parcheggio sorvegliato a Tabarka (Elettricità: Si – Acqua: Si – Scarico: Si).

6° Giorno Lunedì 4 Ottobre da
Tabarka - Teboursouk Km 180
Oggi trasferimento in camper verso Dougga, visiteremo due importanti siti archeologici che segnano la storia romana in Tunisia. Il primo sarà il sito di Bulla Regia, che nel 46 AC dopo la sconfitta con i romani del re di Numidia JUBA il suo regno fu annesso da parte di Roma che lo organizzo in una nuova provincia , in seguito ricevette lo status privilegiato di oppidum liberum, che al re sconfitto permise di mantenere il suo territorio, le sue tradizioni e la sua organizzazione la politica purché riconoscesse la sottomissione a Roma.
La seconda visita sarà a Dougga antica città, Thugga il suo antico nome, è la più maestosa città della Tunisia e la meglio conservata del Maghreb. Le sue rovine si trovano su una collina, a 600 metri sul livello del mare e si sviluppa su 25 ettari, in una zona fertile, nel nord della Tunisia. E’ caratterizzata da una raffinata architettura e corretta urbanistica che organizza le varie zone, con anfiteatro, campidoglio, foro, le terme, tombe, templi, case di lusso e sistema di drenaggio dell'acqua. Tutti questi resti riflettono una storia che porta le impronte della civiltà Numidia, punica e romana.
Pernotto in parcheggio sorvegliato a Dougga (Elettricità: No – Acqua: No – Scarico: No).

7° Giorno Martedì 5 Ottobre da Dougga - Le Kef Km 80
Di buon mattino partenza per una nuova destinazione, la vicina città di Le Kef Cirta, che visiteremo. Il suo antico, e un importante centro di pellegrinaggio da tutto il nord Africa. In epoca bizantina la città fu dotata di edifici religiosi e fortificazioni che lo rendono uno dei luoghi più importanti del paese. Le Kef è famosa per la sua Qalaa (fortezza), la sua medina, la basilica di San Pietro e il suo mausoleo di Sidi Bou Makhlouf.
Pernotto in campeggio a Le Kef (Elettricità: Si – Acqua: Si – Scarico: Si).

8° Giorno Mercoledì 6 Ottobre da Le Kef - Tozeur Km 340.
Partenza per la città di Tozeur. Si attraversa il sito archeologico di Sbeitla, mito e storia Sufetula . Sbeitla oggi, è una delle "città d'oro" dell'Africa romana - bizantina. Ci accoglierà un arco trionfale che è stato costruito all'ingresso orientale della città, vedremo il foro e la zona commerciale,che sono dominati da tre templi del Campidoglio, il centro religioso della città. Per scoprire gli edifici ancora visibili: case, forum, templi, terme, Porta Trionfale, teatro, etc.
Nel pomeriggio, alla scoperta della città di Tozeur la perla e la capitale del Jerid, si trova nel cuore di una delle più famose oasi nel mondo. La città di Tozeur è sorta e si è integrata sulla vecchia città di Thusuros, in passato un importante centro sulla strada romana che da Biskra portava a Gabes. Tozeur è ubicata nel deserto del Sahara ed è stata un importante centro di commercio carovaniero trans-sahariana, le costruzioni basati utilizzando mattoni pieni che è tipica della regione del Djerid.
Pernotto in parcheggio sorvegliato a Tozeur (Elettricità: No – Acqua: Si – Scarico: No).

9° Giorno Giovedì 7 Ottobre da Temeghza - Chebika - Mides Km 140.
Oggi si effettua un circuito in camper che partirà e tornerà a Tozeur, visitando palmeti, oasi e cascate.
Tameghza è una bellissima oasi lungo un canyon ricca di fonti d’acqua pulita che escono dalla montagna formando ruscelli che scorrono nel canyon fra cascate e bellissimi giochi d’acqua, ottimo posto per rinfrescarsi e camminare a piedi nudi lungo il fiume.
Chebika è un villaggio berbero, arroccato tra le montagne, era una volta un posto di difesa romana sull'asse di Tebessa. Parte delle scene del deserto del film "Il paziente inglese"sono state ambientate nel canyon di Mides che dispiega incredibili strati di roccia stratificata modellata dall'erosione e dall'andamento impetuoso dell'uadi. Le pareti di pietra di un bellissimo colore ocra e rosa, enfatizzano il paesaggio nel momento del tramonto, rendendo ancora più forte il contrasto tra la nuda roccia e i magri mazzi di vegetazione, palme o acacie.
Pernotto in parcheggio sorvegliato a Tozeur (Elettricità: No – Acqua: Si – Scarico: No).

10° Giorno Venerdì 8 Ottobre da Oung Jmal - Nefta - Tozeur Km. 0

Oggi lasceremo i nostri camper a riposo e faremo un’escursione in 4x4 di mezza giornata nel deserto tunisino. Passeremo da Nefta che è la più deliziosa delle oasi, che in antichità era l'antico Aggasel Nepte romani. Non è un caso che questi luoghi hanno ispirato un gran numero di registi: che vi hanno girato i loro film:"Il paziente inglese" qui girato in parte, il famoso film "Star Wars" le cui scenografie sono state costruite nel deserto e ancora oggi visitabili.
Nel pomeriggio si visita il museo Dar Cherait dove scopriremo scene di vita quotidiana, rappresentate da modelli di cera vestiti con costumi tradizionali. Così si può scoprire una cucina, un hammam, una cerimonia di nozze o anche studenti che frequentano le lezioni in una scuola coranica.
Pernotto in parcheggio sorvegliato a Tozeur (Elettricità: No – Acqua: Si – Scarico: No).

11° Giorno Sabato 9 Ottobre Tozeur - Douz Km 130

Oggi, trasferimento in carrozza trainata da cavalli per la visita Chak Wak Park che offre un viaggio nel tempo e nello spazio. La visita non è solo una passeggiata nell'oasi, ma piuttosto una lettura nel libro aperto della storia dell'umanità e dei segreti della natura e la scoperta delle meraviglie della storia della creazione del mondo, delle civiltà e delle religioni monoteistiche e politeiste.
Nel pomeriggio, trasferimento a Douz. Lasciato Tozeur, si transita vicino al famoso Chott Jerid, il più grande lago salato della Tunisia con un'area di circa 5.000 km². Quindi si raggiunge la città di Douz, questa piccola città sulla riva sud-est di Chott El Jerid, è la terra dei beduini. Sin dai tempi antichi la loro attività principale è la coltivazione di palme da dattero, l’allevamento dei cammelli e dromedari. Le oasi intorno a Douz sono splendide ed il souk è bellissimo.
In serata per i prenotati a pagamento una vivace cena in tenda berbera in uno splendido ristorante di Douz.
Pernotto in parcheggio sorvegliato a Douz (Elettricità: Si – Acqua: Si – Scarico: Si).

12° Giorno Domenica 10 Ottobre Douz Km 0
Una giornata alla scoperta del deserto, una esperienza da non mancare per tuffarsi nei confini del Grande Erg orientale, per i prenotati escursione a dorso di dromedario.
Dopo pranzo, torniamo a Douz per una visita alla piccola città.
Pernotto in parcheggio sorvegliato a Douz (Elettricità: Si – Acqua: Si – Scarico: Si).

13° Giorno Lunedi 11 Ottobre Douz Sabrya Km 40. Giorno di Bivacco nel deserto.
Sabrya un villaggio beduino di settecento abitanti con le migliori colline di sabbia dorata della Tunisia il pranzo con cous cous offerto dalla guida, cena Offerta da Gino con musiche locali e Tagine. Dalle colline si ammira l' alba ed il Tramonto dalle alture delle colline di sabbia illuminando il cielo di mille colori. Terminata la cena si assiste ad uno splendido scenario stellato dove vi sembra di toccare le stelle con le mani.

14° Giorno Martedi 12 Ottobre - Sabrya - Tataouine KM. 250
Tappa di trasferimento a Tataouine (noto anche come Foum Tataouine) che è una delle più pittoresche città del sud-est della Tunisia. Circondata da montagne da cui si scorgono gli ksour, fortezze, una volta usati per ripararsi dal invasori e dalle razzie le materie prime essenziali dei villaggi, come cereali, olio di oliva, legumi secchi ... importantissime per la sopravvivenza e gli scambi commerciali dei villaggi stessi. Si visita il bellissimo souk è uno dei più pittoreschi della Tunisia.
Pernotto in parcheggio sorvegliato a Tataouine (Elettricità: Si – Acqua: Si – Scarico: Si).

15° Giorno Mercoledì 13 Ottobre Regione di Tataouine Km. 0
Oggi escursione di un giorno in autobus nella regione di Tataouine, inizieremo con Chenini che è un villaggio troglodita berbera nel sud della Tunisia. E 'dominata da un Ksar cittadella, o Kalâa, arroccato su una collina a circa 500 metri sul livello del mare, il villaggio di Chenini è organizzato con varie costruzioni atte a conservare e proteggere le riserve di cibo e di beni di valore.
Il suo minareto bianco, una volta servito come punto di riferimento per le carovane, che arrivavano da ogni parte trasportando merce di scambio. Il vecchio villaggio di ksar hedada dove è stato gitato nel 1995 una parte del famoso film la minaccia fantasma è un sito storico importante che ha ospitato in passato una società rurale tradizionale berbera di montagna. I suoi ksour, le sue grotte e le abitazioni ghorfas e il suo paesaggio desertico di montagna offrono un fascino seducente. A Ksar Ouled Debbab, 15 minuti a sud-ovest della città di Tataouine.
Qui oltre le abitazioni vedremo delle costruzioni similari di forma, ma più grandi di dimensioni, questi sono i granai detti ghorfa, tutto questo racchiuso in una città fortificata. Ksar Ouled Soltane(il più grande granaio nella Tunisia), che si trova a sud est di Tataouine, è uno dei più imponenti Ksour della Tunisia. Questo Ksar ha la particolarità di avere un secondo cortile, risalente al XIX secolo, che si estende oltre il primo costruito nel XV secolo. Ha quindi il numero record di 400 celle di stoccaggio delle riserve alimentari, chiamati ghorfas, che si sviluppa su quattro o cinque livelli.
Durante il tour, pranzeremo in uno splendido ristorante a Chenini.(Pranzo tipico offerto dalla guida). Pernotto in parcheggio sorvegliato a Tataouine (Elettricità: Si – Acqua: Si – Scarico: Si).

16° Giorno Giovedì 14 Ottobre Tataouine - Djerba Km 150
Tappa di trasferimento a Djerba sulla strada romana attraversando il vecchio ma sempre efficiente ponte romano. Prima di raggiungere il nostro campeggio, visiteremo la sinagoga di La Ghriba che si trova nella periferia meridionale di Houmt Souk (capitale dell'isola), un tempio ebraico VI° secolo AC J-C, che per importanza il secondo del giudaismo nel mondo.
Pernotto in parcheggio sorvegliato a Midoun Djerba (Elettricità: No – Acqua: Si – Scarico: Si).

17° Giorno Venerdì 15 Ottobre Djerba Km 100.
Oggi visiteremo, per mezza giornata in bus, l’isola di Djerba la cui storia si perde nella notte dei tempi, dotato di un’affascinante costa che dà all’isola un'aria languida e suggestiva, Djerba offre al visitatore varie possibili attività a cui tutti possono attinge a volontà, sport, relax e scoperta di mare. Djerba stupisce i visitatori con la sua dolcezza e l'impostazione celeste, che affascinò il leggendario Ulisse durante la sua odissea. All'inizio, scopriamo la capitale dell'isola, Houmt Essouk. Situata nel nord dell'isola, è quasi l'unica "vera" città di Djerba di cui è il centro amministrativo.
Camminiamo nelle sue strade, fiancheggiate da case dalle facciate bianche, rallegrate da piante e negozi con prodotti colorati. Il souk, nel cuore della città, è particolarmente vivace. Houmt-Souk è una città piacevole. Quindi, continuiamo la nostra visita verso il sud-ovest dell'isola è Guellala, un villaggio di vasai. Tutti i suoi abitanti sono impegnati in questo antico mestiere, vasi, brocche, caraffe sparsi lungo l'unica strada, alcuni sono di colore argilla, altri sono di bianco abbagliante.
Nel pomeriggio, visiteremo Djerba Explore Park è un villaggio e un parco dedicato al patrimonio e alla cultura dell'isola, l'arte islamica e... i coccodrilli. 
Pranzo in ristorante offerto da Gino.
Pernotto in parcheggio sorvegliato a Midoun Djerba (Elettricità: No – Acqua: Si – Scarico: Si).

18° Giorno Sabato 16 Ottobre Djerba Km 0
Oggi tutti godremo di un giorno di relax a Djerba. Facoltativo extra programma, trasferimento in Taxi 1 Euro C.A. a persona al porto turistico di Houmt Essouk per una gita in mare in barca pirata con pranzo ed intrattenimento. Pranzo € 10/12 a persona escluso bevande. Tempo permettendo.
Pernotto in parcheggio sorvegliato a Midoun Djerba (Elettricità: No – Acqua: Si – Scarico: Si).

19° Giorno Domenica 17 Ottobre Djerba - Matmata Km 160
In mattinata lasceremo in camper l’isola di Djerba questa volta utilizzeremo il traghetto e una volta arrivati in terra ferma raggiungeremo il villaggio di Toujane dominato dalle rovine del suo ksar, il villaggio è tutt’ora abitato da berberi.
Questo villaggio è composto da case costruite in pietra a secco, con molte terrazze dalle quali si gode di un panorama mozzafiato sulla pianura che si estende fino al mare, a Toujane le donne tessono ancora bellissimi tappeti kilim.
Pranzo individuale e pomeriggio libero, ripartiremo in camper nella direzione della nostra destinazione del giorno Matmata, la città di Matmata fu fondata da una tribù berbera del Marocco, che proveniva dal Temzit. Oltre la tranquillità e la splendida vista del plateau con lo stesso nome, Matmata è nota per la sue case troglodite scavate direttamente nei fianchi della montagna. Lo scopo delle case scavate nelle montagne fu perché all’epoca le tribù bellicose e razziatrici degli Hilali che provenivano dall’Egitto, invasero e devastarono tutti i villaggi tunisini della zona in questo modo per difendersi le popolazioni residenti si rifugiarono nelle montagne e fondarono l'attuale Matmata.
Pernotto in parcheggio sorvegliato a Matmata (Elettricità: No – Acqua: Si – Scarico: No)

20° Giorno Lunedì 18 Ottobre Matmata - Monastir Km 330.
Prima di arrivare a Monastir, andiamo a El Jem, con il suo Colosseo che è la più grande rovina del Maghreb. L’imponente costruzione non è mai stato utilizzato per quello che era stato costruito, infatti i Vandali ad occuparlo sono arrivati troppo velocemente, poi gli arabi e poi Banu Hilal, in questo modo l'anfiteatro non fu mai completato, in seguito fu trasformato in fortezza dai bizzantini. Attualmente nel suo museo possiamo ammirare superbi mosaici dell’epoca romana.
Nel pomeriggio, visitiamo Monastir: Piccola città con una ricca storia, in cui bei monumenti antichi sono integrati oggi in una pianificazione urbana moderna, Monastir ha molte risorse per sedurre il visitatore. Si visita la medina ed il mausoleo dell'ex presidente Bourguiba.
In serata, Facoltativo a pagamento per i prenotati al ristorante "Le Pirate" in un ambiente sublime : cena di pesce in un'atmosfera rilassante e amichevole.
Pernotto in parcheggio sorvegliato a Monastir (Elettricità: No – Acqua: Si – Scarico: No).

21° Giorno Martedì 19 Ottobre Monastir - El Kantaouni Km 150.
Si parte per Kairouan prima di raggiungere la nostra destinazione El Kantaoui. Ci apparirà affascinante, accogliente, segreta Kairouan che è uno dei gioielli del patrimonio tunisino. L'ex capitale degli Emiri Aghlabide, è adagiata vicino a una regione austera di steppe e ricca di memorie storiche e di monumenti. Kairouan è conosciuta nel mondo per l'artigianato dei tappeti infatti molte donne svolgono a casa o in piccoli laboratori la tessitura del famoso tappeto.
Pernotto in parcheggio sorvegliato a El Kantaoui (Elettricità: No – Acqua: No – Scarico: Si).

22° Giorno Mercoledì 20 Ottobre Sousse - El Kantaouni - Hammamet Km 80
Oggi, ci trasferiremo a Sousse con un treno turistico da El Kantaoui. Sousse è la terza città del paese, Sousse la "Perla del Sahel", è antica, fondata dai Fenici, Hadrumetum si sviluppò rapidamente e arrivo ad essere la terza città punica, dopo Cartagine e Utica.
Visiteremo la sua Medina ,la moschea di epoca aglabide.
Nel pomeriggio continueremo verso Yasmine Hammamet che è una località turistica integrata, fiorita, illuminata e animata.
Pernotto in campeggio a Nabeul o Hammamet (Elettricità: Si – Acqua: Si – Scarico: Si).

23° Giorno Giovedì 21 Ottobre Hammamet - Borj Cedria Km 70.
Questa mattina ci trasferiremo in camper verso la città di Hammamet, si visita la tomba di Bettino Craxi. mAl termine si prosegue il nostro viaggio verso Nabeul che è la città dei ceramisti, delle aranci e delle bouganville. La ceramica è sempre stata praticata in Nabeul in quanto i romani o forse anche di epoca punica ne producevano. Oggi i ceramisti producono ceramica smaltata e ceramica porosa, in molteplici forme e vi applicano innumerevoli tecniche che la rendono unica del suo genere. Pernotto in campeggio a Borj Cedria (Elettricità: Si – Acqua: Si – Scarico: Si).

24° Giorno Venerdì 22 Ottobre visita alla grande Tunisi Km
Oggi faremo un’escursione in autobus nella regione di Tunisi con pranzo di fine Tour offerta da Gino. Prima visita al museo del Bardo che ospita la più grande collezione di mosaici e oggetti antichi provenienti dalla preistoria tunisina fino ai primi anni del secolo scorso. Si prosegue per visita guidata alla città di Tunisi, classificata Patrimonio Internazionale dell'Umanità dall'Unesco nel 1981, la sua pittoresca Medina che è stata costruita nel VII secolo. Visita esterna di Ezzeitouna Moschea, (non è visitabile) i profumieri di mercato Souk el-Attarine, il souk el-Berka, specializzata in gioielleria.
Dopo pranzo, scopriremo il sito archeologico di Cartagine che fu fondata dai Fenici di Tiro nel 814 Ac. divenne rivale di Roma per il dominio del Mediterraneo occidentale nel IV secolo aC.
Nel tardo pomeriggio, si visita Sidi Bou Said per ammirare una delle baie più belle del mondo.
Pernotto in campeggio a Borj Cedria (Elettricità: Si – Acqua: Si – Scarico: Si).

25° Giorno Sabato 23 Ottobre 
mattinata libera, nel pomeriggio alle ore 15:30 si parte per il porto della Goulette per espletare le modalità doganali, imbarco alle 19:30 e notte di navigazione.

26° Giorno Domenica 24 ore 18:30 arrivo al porto di Civitavecchia.
Termine del Viaggio.

NOTE: l'itinerario illustrato costituisce un programma di massima che potrà subire variazioni ad insindacabile giudizio dell'organizzatore o del capogruppo per esigenze connesse allo svolgimento dello stesso in funzione alla percorribilità degli itinerari prescelti, delle condizioni meteorologiche, eventuali avarie meccaniche ed eventuali imprevisti non imputabili all'organizzazione.

Il Tour è aperto a tutti con qualsiasi esperienza di guida e per tutti i modelli di camper. 
Il gruppo viene guidato e gestito da un nostro capogruppo con un mezzo proprio e le guide locali. 
Le strade in Tunisia sono abbastanza buone.

Il pernottamento e le soste avverrà in campeggi e parcheggi sorvegliati, il livello qualitativo dei servizi è molto basso anche privi di servizi igienici, comunque adatti a tutti i mezzi del gruppo durante la permanenza.


QUOTE DI PARTECIPAZIONE:
- Numero minimo per effettuare il Tour 10 Equipaggi.
- Termine iscrizione ad esaurimento posti e comunque 30 giorni prima della data di partenza.
- Quota per camper di due persone € 2.200,00 che comprende il biglietto A/R in nave con camper Max 7 metri. Per misure in eccedenza si applica un supplemento.
- Quota per camper una sola persona con camper € 1.500,00
- Per ogni adulto in più € 800,00
- L'iscrizione è valida se accompagnata dal versamento di € 950,00 più costo del traghetto A/R.  Il saldo dovrà avvenire trenta giorni prima della partenza.
- Le iscrizioni hanno inizio da subito sino ad esaurimento posti disponibili.
- Per mancato raggiungimento del numero di partecipanti dieci giorni prima della partenza vi saranno resi l'importo dell'anticipo.
- Il capogruppo a la facoltà di espellere persone irrispettose con altri partecipanti o con il capogruppo.
-
Il tour ha inizio a Tunisi e termina a Tunisi.
- In caso annullamento del viaggio da parte del partecipante, si trattiene il costo del traghetto.



LA QUOTA COMPRENDE:
- Un nostro capogruppo che viaggia con suo camper.
- Tessera associativa del Versilia Camper Club.
- Viaggio andata e ritorno con nave da Civitavecchia a Tunisi e viceversa.
- Assicurazione medica per tutti i partecipanti che comprende, cure mediche e ricoveri.
- Due guide Tunisine parlanti l'italiano presenti in tutto il Tour
- Una Sim Telefonica Tunisina ricaricabile ad equipaggio.
- Tutti i campeggi e Parcheggi ed allacciamento corrente elettrica dove esiste.
- Prima assistenza meccanica.
- Pranzi di Sabrya e Tataouine offerti dalla Guida. Bevande escluse
- Pranzo a Tunisi, cena a Djerba e Sabrya offerte da Gino. Bevande escluse
- Visita musei e siti archeologici, visite menzionate in programma, visite in bus climatizzato e confortevole, a (Tataouine e Tunisi), visita Oung Jamal nel deserto in fuori strada sei posti in ogni Fuori strada, guida e assistenza, tassa autorizzazione.
- Escursione di mezza giornata in 4x4 da Oung Jamal
- Trasferimento in carrozza trainata da cavalli.
- Pranzo a Kenini e Sabraya offerto dalla guida Tunisina.
- Visita delle oasi e del museo Chak Wak.
- Un giorno in autobus a Tataouine per visitare Chenini ,ksar Ouled Soltane e ksar Ouled Debbab. 
- Un giorno in autobus a Tunisi.


LA QUOTA NON COMPRENDE:
- Pranzi e cene non citati nella quota comprende.
- Eventi ed escursioni individuali.
- Carburante, guasti meccanici e pezzi di ricambio compresa la manodopera.
- Escursione in cammello a Douz 12,00 € a persona.
- Pasti durante il viaggio di andata e ritorno in nave.
- Tutto quello non indicato in la quota comprende.

Le mance in Tunisia sono di prassi, si consiglia di fare una cassa comune di € 20,00 ad equipaggio.

DOCUMENTI RICHIESTI:
-
Fotocopia passaporti con almeno sei mesi dalla scadenza data fine Tour e tre pagine in bianco.
- Fotocopia libretto Camper.
- Fotocopia carta verde
- Fotocopia codice fiscale per assicurazione sanitaria in Tunisia.


INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI
Per qualsiasi informazione o per iscrivervi al Tour contattare:
Gino Bozzoli:
Cell. 347 9607104
E-mail: ginobozzoli@gmail.com

COSA PORTARE IN TUNISIA
- Fotocopia referti medici per chi ha subito interventi.
- Medicine per tutto il Tour.
- Fare controllare il Camper, freni, olio motore portarne per rabbocchi, controllare usura pneumatici che siano in buono stato.
- Fotocopie documenti personali e del camper.
- Partire con due bombole di gas piene.
- Portare vestiario estivo adeguato con accortezza di indumenti con maniche per ore serali.
- Portare scarpe comode da trekking o similari.
- Portare innaffiatoio per riempire i serbatoi di acqua, non sempre si trova rubinetti con porta gomma.
- Le carte di credito si possono usare come i bankomat abilitati per l' estero.
- Portare amukina per disinfettare l'acqua potabile ed eventuali frutti o verdure.
- Arrivare al porto di imbarco con mezzo serbatoio di carburante.
- Portare contanti Euro da cambiare in valuta locale per carburante e spese personali.

E' consigliato il C.B. (baracchino) per comunicare durante gli spostamenti.

 

 

 

GINO BOZZOLI Via Montenero 3 55041 Lido di Camaiore - Tel. 347.9607104 - C.F. BZZGNI42T26E922A - E-Mail: ginobozzoli@gmail.com   -    Privacy-Cookies